ALBERTO ANDREIS E GIOVANNI MARINELLI – Urban vision

Titolo Urban Vision

Artista Alberto Andreis, Giovanni Marinelli

Autori Testi Paolo Barbaro

Uscita Gennaio, 2016

Collana BAG GALLERY

Pagine 12

Copertina plastificata

Lingua inglese - italiano

Formato cm 29 x 40

Prezzo di Copertina € 18,00

E-Book € 2,90

ISBN 978-88-99367-12-1

Editore Greta Edizioni

“[…] Marinelli e Andreis sono due autori davvero differenti, che ad un certo punto del loro percorso convergono nel confronto con la visione della città, con alcune idee sulla città. Può essere utile, per capire i modi di questa ricerca parallela, un precedente loro incontro di sapore letterario e fantastico, quello con Le città invisibili di Italo Calvino. Testo amatissimo, citatissimo da architetti, urbanisti, e, appunto, fotografi. […] I due fotografi, quindi, si ritrovano di fronte a un’idea di città, e vi arrivano, contemporaneamente, da luoghi diversi, forse opposti. Viene in mente, in questa stagione stranamente calda, ancora Calvino. E se una notte d’inverno un viaggiatore.”

Paolo Barbaro, testo tratto da Due fotografie urbane, 2015, Urban vision

 

ALBERTO ANDREIS. Brescia, 1959. Lavora su due fronti, fotografia e pittura. Assistente dello scenografo Ezio Frigerio, partecipa al progetto per il film Cyrano de Bergerac. XII quadriennale d’arte di Roma, 1996; Il Surrealismo padano da De Chirico a Foppiani al Palazzo Gotico di Piacenza nel 2002; Arte Italiana a Palazzo Reale a Milano, 2007; espone nella sezione Lombardia della Biennale di Venezia 2011; Dopo De Chirico la pittura metafisica in Italia, al Panorama Museum di Bad Frankenhausen 2012, (Germania). Invitato a esporre le sue fotografie a Fotografia Europea di Reggio Emilia, 2014, Arte Fiera 2016. Vive e lavora tra Parma e New York.

GIOVANNI MARINELLI. Pesaro, 1945. Si avvicina alla fotografia nel 1970. Il suo primo lavoro, Natura Silente, è rimasto impresso nella memoria di molte grandi figure nel mondo dell’arte e della fotografia contemporanea. Vincitore di numerosi premi, uno tra i quali il Premio internazionale Giotto nel 2009. Il lavoro di Marinelli è citato in libri d’arte ed enciclopedie. Il 2011 vede la sua partecipazione alla 54esima esposizione Biennale internazionale d’arte di Venezia. Nel 2012 l’esposizione al Museo Nazionale Alinari della fotografia di Firenze. Viene selezionato a Fotografia Europea 2013 di Reggio Emilia. Partecipa a: MIA Fair, 2014 e 2015; Arte Fiera, 2016. Vive e lavora a Pesaro.

Preview del catalogo

Share this!
Share