CARLO DELL’AMICO – Zeitgeber

Titolo Carlo Dell'Amico Zeitgeber

Artista Carlo Dell'Amico

Autori Testi Andrea Tinterri

Uscita Dicembre, 2015

Collana BAG GALLERY

Pagine 20

Copertina plastificata

Lingua italiano - inglese

Formato cm 29 x 40

Prezzo di Copertina € 18,00

E-Book € 2,90

ISBN 978-88-99367-10-7

Editore Greta Edizioni

“[…] La sensibilità più intima dell’opera di Carlo Dell’Amico è espressa dal sentimento interiore e irrappresentabile che l’artista affronta attraverso una continua rilettura dell’operato umano rivolto all’immanenza, l’amore come lotta: tema costante di ogni civiltà. Nelle sue espressioni formali si sviluppano sempre tensione e contrapposizione tra elementi formali opposti, anche nella dialettica tra i segni di una possibile geometria latente o rivelata. […]”

Testo tratto da Storia di un’opera unica, 2015, Zeitgeber

 

CARLO DELL’AMICO. Nasce nel 1954 a Perugia. La sua continua metamorfosi nel flusso della sua creatività non lascia spazi vuoti sui molti piani in cui agisce. Dell’Amico inizia molto presto ad usare gli elementi e i segni che fin dai primi anni Settanta trae dai territori dell’Etruria. Nell’estensione del suo personale racconto si trovano dipinti, installazioni, composizioni di tele estroflesse, lavori fotografici, videoproiezioni, sculture con neon fluorescenti, radici e fusioni sospese. Dal 1995 al 2000 una particolare riflessione sulla natura delle cose e dell’uomo, attraverso lo smembramento delle immagini prodotte dalla multimedialità, avvia un nuovo capitolo della sua conoscenza, con le elaborazioni digitale delle immagini e con i lavoro fotografici. Il suo è sempre un tracciato che si compie per gradi e che si struttura invitando alla visione contemplativa, con le grandi città viste dall’alto, in cui l’osservatore si colloca nello spazio, manipolando le superfici in sequenze di immagini sospese, traduce le metropoli in spazi della atemporalità. Negli ultimi anni Dell’Amico apre un nuovo capitolo con il quale ottiene un ulteriore scansione ritmica che riassume le esperienze precedenti, andando oltre il sistema dei segni, manifestando progressivamente un particolare interesse per la forma scultorea al di là di quella narrativa, contestualmente ad un approccio performativo.

Preview del catalogo

 

Share this!
Share